News

Data: 13 giugno 2018 - 13 giugno 2018
Luogo: Milano

 

Commissione Clean Tech

 

Il 13 giugno 2018 si riunirà la seconda delle Commissioni di UniCredit Start Lab chiamata a identificare le startup vincitrici per il settore Clean Tech per le quali verrà messa a disposizione:

 

  • l'individuazione di uno o più Mentor scelti tra professionisti, consulenti, imprenditori, partner di UniCredit per confronti periodici su aspetti strategici e di crescita aziendale;

  • l'assegnazione di un gestore UniCredit dedicato;

  • l'accesso alla Startup Academy e al programma di coaching organizzato dal team di UniCredit Start Lab;

  • la partecipazione a Business Meeting con clienti Corporate di UniCredit e con possibili investitori

 

Alla prima classificata, inoltre, andrà un grant da 10.000 euro.

 

 

Ecco i profili delle otto startup selezionate:

 

ENERBRAIN - rende smart gli edifici grazie ad un sistema intelligente, facile da gestire e veloce da installare, che non richiede modifiche agli impianti energetici o complessi lavori strutturali. La soluzione include sensori di qualità dell'aria (wireless e a batteria), una piattaforma cloud e attuatori installati negli impianti di riscaldamento e raffrescamento. Inoltre è possibile monitorare l'intero portfolio di edifici grazie a una dashboard user-friendly

 

GLASS TO POWER - realizza moduli di finestre con pannelli fotovoltaici trasparenti ed incolori, che produrranno circa 50W/mq e che possono integrarsi senza alcun problema estetico nell'architettura degli edifici. La tecnologia brevettata permette di raggiungere gli obiettivi fissati della Direttiva UE 2010/31/EU per gli edifici di nuova costruzione che dovranno essere a consumo energetico vicino a zero a partire dal 2020

 

GR3N - sviluppa una tecnologia di depolimerizzazione di alcune plastiche, tra cui il PET e il poliestere, che permette di chiuderne il ciclo di vita, esattamente come oggi avviene per l'alluminio e il vetro. La tecnologia si avvale di un reattore a microonde e di un processo di purificazione brevettati in grado di trattare materiali fortemente inquinati e non trattabili con le attuali tecnologie di riciclo esistenti

 

LABORATORI FABRICI - è il primo produttore al mondo di purificatori d'aria naturali, che amplificano il potere naturale delle piante (fitodepurazione) per eliminare gli agenti inquinanti presenti nell'aria che respiriamo negli ambienti chiusi (come casa ed ufficio). I prodotti di Laboratori Fabrici sono vasi per piante "smart" di design composti da un sistema doppio vaso dotato di auto irrigazione, misurano qualità dell'aria, umidità e temperatura grazie a sensori avanzati presenti all'interno, e che tramite Wi-FI comunicano in tempo reale questi dati all'utente attraverso un'apposita app

 

LINKY INNOVATION - produce uno skateboard elettrico dotato di un sistema di piega brevettato che lo rende l'unico veicolo elettrico al mondo trasportabile in uno zainetto. L'idea nasce dall'esigenza sempre più concreta di trovare soluzioni che facilitino gli spostamenti nelle città metropolitane

 

LUCHE - sviluppa una mattonella intelligente, chiamata Veranu, che converte, per effetto piezoelettrico, l'energia cinetica dei passi in energia elettrica pulita. L'energia prodotta può essere impiegata per alimentare dispositivi a bassa potenza e illuminazione a luci LED. Il segnale generato può essere utilizzato come sensore di presenza, rilevando e contando i passi delle persone, registrando i percorsi fatti e la durata di permanenza su una zona, col fine di aumentare la sicurezza dei luoghi in cui installato

 

TEST1 - propone il brevetto della spugna PU-FF, un prodotto unico al mondo per la bonifica di disastri ambientali nell'Oil&Gas e per qualsiasi tipologia di oil spill. PUFF è in grado di assorbire qualsiasi tipologia di idrocarburo per circa 30 volte il proprio peso ed è riutilizzabile, tramite strizzatura, oltre 100 volte consentendo il recupero degli idrocarburi integri. 1 Kg di PUFF assorbe circa 3 tonnellate di idrocarburi.

 

WISEPOWER - realizza generatori di energia elettrica recuperando energia vibrazionale. Questi dispositivi, istallabili senza batterie e senza cablaggio, vengono applicati per sistemi di monitoraggio predittivo che combinano insieme hardware e software per offrire un servizio completo di prevenzione, contenimento danni ed intervento tempestivo in caso di necessità. Proposti per SHM di pale eoliche, viadotti, rete di trasmissioni elettriche oltre al monitoraggio nel settore dell'automazione industriale

 

Stay tuned per conoscere i vincitori!!!

 

 

 

visual ct