Area di riferimento

Nord Est

Settore di applicazione

Energie Rinnovabili

GES

GES

Il proponente

Salvatore Pinto

Altri membri del gruppo

Rodolfo Pinto, Gianni Vittorio Armani, Riccardo Goggi, Matteo Mazzotta, Ilaria Pucher, Matteo Fedeli, Anna Chiara Coico, Fang Niu

L’idea Imprenditoriale

Green Energy Storage è nata sviluppando un nuovo tipo di batteria a flusso, partendo da un brevetto di Harvard. Dopo aver sviluppato una prima serie pre-commerciale con caratteristiche di elevata sicurezza, alte performance e ridotto impatto ambientale, GES ha intrapreso un percorso che l'ha resa un centro di competenze d'avanguardia sul settore ed è oggi al lavoro sullo sviluppo di ulteriori soluzioni green e a basso costo per aggredire il mercato dello storage. GES ha scelto di valorizzare i propri knowledge assets potenziando la propria attività di ricerca e sviluppo per realizzare soluzioni altamente competitive sui mercati globali ed in grado di aggredire con efficacia il problema del climate change. Questo approccio porta la società a realizzare innovazioni continue e asset brevettabili sia per quanto riguarda l'intero sistema di storage sia per quanto riguarda le singole componenti. In questo scenario si inquadra l'attivazione del progetto di rilevanza europea IPCEI, per il quale la società è in attesa dell'approvazione UE e che prevede l'individuazione di realtà altamente innovative in grado di contribuire in modo determinante all'avanzamento tecnologico dell'Unione Europea. Tra le partnership scientifiche si segnalano: Fondazione Bruno Kessler, DIFFER, Harvard University, ICL. Altri partner commerciali coinvolti in progetti comuni sono: Sorgenia, Enea, Engineering, ENEL, Manica, Schmalz, Solvay, CESI.

Le informazioni relative alla società e contenute nella presente pagina non possono in alcun modo essere intese quale suggerimento - diretto o indiretto - ad effettuare investimenti di qualsivoglia natura. Ogni eventuale determinazione in merito ad operazioni che implichino partecipazioni al capitale della società stessa da parte di qualsivoglia soggetto dovrà essere sempre considerata come effettuata ad esclusiva iniziativa di quest'ultimo, senza alcun suggerimento né valutazione - diretti o indiretti - da parte di UniCredit.